Vai al contenuto

Denaro digitale, guida ai diversi metodi di pagamento

guida ai diversi metodi di pagamento

L’Italia è tradizionalmente considerato un Paese piuttosto prudente nei confronti di numerose innovazioni, alle quali spesso servono periodi di tempo mediamente più lunghi per affermarsi. È per esempio il caso dei pagamenti elettronici, un settore che però viaggia a due velocità ben distinte: nonostante in alcuni esercizi sia ancora diffusa un po’ di ritrosia nei confronti dei pagamenti elettronici tradizionali, il settore dei pagamenti digitali appare in crescita costante.

Nel corso dello scorso anno il volume d’affari da questi generato ha raggiunto la cifra record di 444 miliardi di Euro, con un aumento su base annua del 12%. Insomma, nonostante la tradizionale prudenza sembra che gli italiani stiamo virando con sempre maggiore convinzione verso i pagamenti digitali. Questa transizione viene agevolata anche grazie ai pagamenti online, i maggiori responsabili nella generale crescita dei pagamenti elettronici. Sono infatti molteplici i metodi di pagamento digitali a disposizione per gli acquisti online, ognuno con specifiche particolarità e vantaggi.

Il più classico e tradizionale metodo di pagamento online è senza dubbio il bonifico, conversione della classica operazione bancaria con la quale si trasferisce una somma da un conto corrente a un altro. Sono numerose le occasioni nelle quali online è possibile utilizzare un bonifico, non solo tra privati ma anche per pagamenti verso amministrazioni e così via. Il bonifico è caratterizzato da numerose tutele ma anche da alcuni limiti, per esempio i tempi non immediati dell’operazione e il fatto che entrambe le parti debbano necessariamente essere titolari di un conto corrente. Esiste il bonifico istantaneo, per il quale i tempi dell’operazione sono immediati, ma generalmente è caratterizzato da massimali minori e da costi di commissione più alti.

Esiste poi il pagamento tramite carta di credito o debito, disponibile praticamente per qualsiasi operazione online. A differenza del bonifico le tempistiche sono molto più rapide, in quanto la carta è direttamente collegata al conto corrente e i fondi disponibili sono quelli presenti al suo interno, mentre i massimali di pagamento sono in genere più personalizzabili. Si tratta di un metodo di pagamento particolarmente versatile, utilizzabile tanto online quanto negli acquisti in negozi fisici, e proprio per questo è necessaria particolare attenzione nell’utilizzo online, dal momento che la carta di credito/debito è direttamente collegata al conto, fare un utilizzo scorretto delle proprie credenziali può mettere a rischio il capitale al suo interno.

pexels cottonbro studio 3944405

È proprio sotto questo punto di vista che invece risultano più comode le carte prepagate. Si tratta di carte fornite da diversi istituti di credito che possono essere utilizzate sia fisicamente che online, ma i cui fondi a disposizione sono predeterminati dal titolare. Il saldo disponibile dipende infatti da quanto quest’ultimo abbia caricato nella carta, sia trasferendo la somma da un conto corrente che ricaricandola tramite un punto fisico. Gli acquisti potranno essere fatti solo entro l’ammontare a disposizione, e se per caso si dovessero perdere i dati l’unica somma “in pericolo” sarebbe quella precaricata. Di conseguenza, si tratta di un metodo di pagamento particolarmente sicuro per gli acquisti online, proprio per questo previsto per qualsiasi transazione.

Un vantaggio simile è quello fornito dagli e-wallet, o portafogli elettronici. Si tratta di vari servizi che, una volta associati a un conto corrente, permettono di effettuare pagamenti digitali in maniera molto rapida. Anche questi, come le carte prepagate, svolgono una funzione di filtro tra conto corrente e pagamento, ma a differenza delle carte prepagate non è necessaria una precedente operazione di accredito, in quanto la disponibilità dei fondi è quella del conto corrente collegato. Inoltre, si tratta di un servizio particolarmente utile in tutti quei casi dove può essere d’aiuto avere un unico strumento per depositare e prelevare. Pensiamo per esempio a una piattaforma che permetta di giocare a poker online: il fatto che sia possibile gestire tramite lo stesso strumento sia i fondi per le puntate che le somme vinte, quindi movimenti in entrata e in uscita, rappresenta una grossa comodità. Proprio per questo è comune che, tra i vari metodi di deposito e prelievo, gli operatori specializzati includano alcuni tra i più importanti servizi di e-wallet come PayPal, Neteller o Skrill.

Infine, impossibile non citare le criptovalute: si tratta di valute digitali basate sulla tecnologia della blockchain, una sorta di libro mastro diffuso capace di registrare movimenti in entrata e in uscita. Tra i vantaggi di questo metodo di pagamento, diffuso specialmente nelle transazioni tra privati, il fatto che sia indipendente da qualsiasi ente centralizzato e che sia spesso convertibile in valuta tradizionale, cosa che ne fa uno strumento sul quale c’è molto interesse anche per il trading. Alcuni Paesi hanno cominciato a valutare la possibilità di introdurre valute elettroniche di proprietà, ma la strada è sicuramente ancora lunga.

b4a9e636838672df53cb92c17cff6ef8?s=100&r=g

Domenico Sottile

Domenico Sottile è un professionista del marketing digitale e scrittore con oltre 7 anni di esperienza nell'aiutare le persone a guadagnare online. Ha lavorato con diverse aziende e startup, offrendo consulenza su strategie di marketing, affiliazione e e-commerce. Domenico è appassionato di condividere le sue conoscenze attraverso articoli informativi e guide pratiche per il successo online.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *